AVVENTO DI PROSSIMITA’ 2021 “CASE SENZA ABITANTI, ABITANTI SENZA CASA”

“Case senza abitanti, abitanti senza casa“ è lo slogan della proposta di sensibilizzazione e solidarietà delle Caritas di Cuneo e Fossano per l’Avvento 2021.

La casa è il simbolo della vita di una famiglia, il luogo della sua unità; casa vuol dire stabilità e sicurezza. Permette di sposarsi, di avere dei figli, di consolidare la propria presenza in un luogo, dare stabilità all’ esistenza.

 Da alcuni anni, attraverso i dati rilevati dai Centri di ascolto, assistiamo ad una importante emergenza abitativa, che pone in drammatiche condizioni molte famiglie impoverite o per qualche ragione disagiate o immigrate, mentre sono molti gli alloggi sfitti.

 Aumentano situazioni di impoverimento e cresce il numero di persone, famiglie, giovani coppie che non riescono a sostenere un mutuo o non dispongono delle garanzie per ottenerlo. Aumentano anche i casi di anziani con redditi molto bassi, insufficienti anche solo per pagare le spese condominiali.

Il tema scelto invita a riflettere sui problemi abitativi legati a situazioni di impoverimento, all’indisponibilità di alloggi a canone moderato, alle spese gravose delle garanzie richieste, al numero consistente di alloggi sfitti, al clima di ostilità verso chi è straniero.

 Quanto verrà raccolto nell’ultima domenica di Avvento (19 dicembre) servirà a costituire un fondo di garanzia che sarà gestito dai Centri di ascolto diocesani e parrocchiali per sostenere persone e famiglie in difficoltà nell’affrontare spese per la ricerca della casa  e per il mantenimento della stessa.

Alle uscite della chiesa potremo ritirare una cartolina che spiega le finalità del progetto e un pieghevole che illustra i servizi della Caritas parrocchiale.

COLLETTA PER HAITI proposta dalla Caritas diocesana di Cuneo

I fondi saranno inviati a padre Massimo Miraglio, originario di Borgo San Dalmazzo, e alla sua opera a Jeremie-Haiti

Per contribuire:

  • Fare riferimento alla Caritas parrocchiale
  • Caritas Diocesana al n.  0171605151
  • Versare direttamente sul c/c bancario della Fondazione Opere Diocesane – Caritas Cuneo                                        Iban: IT42S0306910219100000001562 con causale Padre Massimo-terremoto Jeremie
  • Contattare direttamente l’Associazione Madian tel. 011 539045 o scrivere a info@madianorizzonti.it o  telefonare alla sorella di Padre Massimo, Cristina Miraglio 3396658715.

L’impegno di Caritas Italiana per l’accoglienza dei migranti in Bosnia e Erzegovina

Caritas Italiana è presente nella maggior parte delle strutture di accoglienza per i migranti in Bosnia e Erzegovina, tramite la rete della locale Caritas Bosnia e Erzegovina (e delle proprie Caritas diocesane di Banja Luka, Mostar e Sarajevo) oltre che della organizzazione partner Ipsia-Acli. A seconda dei luoghi, vengono offerti servizi e attività diverse:

• Attività psico-sociali, educative ed informative presso il Social Corner “Giovanni Paolo II” al campo Sedra, che accoglie famiglie con bambini e per minori non accompagnati (ca. 350 ospiti)

Lavanderia sociale presso il campo Bira di Bihac, che fornisce la possibilità di lavare e asciugare i capi di 1.500 migranti al mese in tutta la zona del Cantone Una Sana

Distribuzione di legna per il riscaldamento e di vestiti invernali presso il campo Lipa a circa 900 migranti ospitati in quella zona

Distribuzione di Food & Non-Food items: cibo, frutta fresca, bevande calde, kit-igienici, scarpe, abbigliamento – sia nei campi sia nei luoghi informali del Cantone di Una Sana.

AREA DI SARAJEVO (CAMPI DI TRANSITO DI USIVAK, BLAZUJ, DELIJAS)

• Attività psico-sociali, educative ed informative presso il Social Corner “Giovanni Paolo II” al campo Usivak, che accoglie famiglie con bambini e per minori non accompagnati (ca. 900 ospiti)

Lavanderia sociale presso il campo Usivak, che fornisce la possibilità di lavare e asciugare i capi di 1.000 migranti al mese in tutta la zona del Cantone di Sarajevo

Distribuzione di Food & Non-Food items: cibo, frutta fresca, bevande calde, kit-igienici, scarpe, abbigliamento – sia nei campi sia nei luoghi informali del Cantone di Sarajevo.

AREA DI TUZLA (SRTUTTURE DI ACCOGLIENZA NELLA CITTÀ DI TUZLA)

• Servizio di Lavanderia mobile presso il campo Usivak, che fornisce la possibilità di lavare e asciugare i capi di 1.1 migranti al mese in tutta la zona del Cantone di Sarajevo

Centro diurno per migranti nella città di Tuzla

Distribuzione di Food & Non-Food items: cibo, frutta fresca, bevande calde, kit-igienici, scarpe, abbigliamento – sia nei campi sia nei luoghi informali del Cantone di Tuzla.

Cosa puoi fare tu?

 INFORMARTI E INFORMARE

E’ molto importante conoscere quello che sta succedendo lungo la Rotta Balcanica, quali sono le condizioni di accoglienza in Bosnia e Erzegovina, ed è importante farlo sapere anche a parenti, amici, colleghi, compagni di scuola! Ci sono molti articoli, video, servizi tv che raccontano la Rotta Balcanica. Puoi sottoscrivere petizioni e sensibilizzare i tuoi amici a fare altrettanto.

 FARE UNA DONAZIONE O ORGANIZZARE UNA RACCOLTA FONDI

E’ possibile supportare finanziariamente i servizi che Caritas organizza, oltre che l’acquisto di cibo, legna, kit igienici e abbigliamento. Con una donazione a Caritas italiana potrai provvedere a:

SUPPORTO DI EMERGENZA

10 EURO – Acquisto di una coperta e di un tè caldo

20 EURO – Acquisto di un paio di scarpe invernali e di un tè caldo

30 EURO – Acquisto di un kit invernale (giacca a vento, guanti e sciarpa) e di un tè caldo 70 EURO – Acquisto di un bancale di legna da riscaldamento

1.000 EURO – 1 mese di servizio di Lavanderia sociale per migranti

5.000 EURO – 1 mese di servizio di un Social Cafè per i migranti

Chiunque volesse sostenere gli interventi della Caritas per le popolazioni migranti in Bosnia Erzegovina e lungo la Rotta balcanica, specificando nella causale “Europa/ Rotta Balcanica”, può donare on-line tramite il sito www.caritas.it, oppure può utilizzare i seguenti conti intestati a Caritas Italiana:

• conto corrente postale n. 347013

• Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma –Iban: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111

• Banca Intesa Sanpaolo, Fil. Accentrata Ter S, Roma – Iban: IT66 W030 6909 6061 0000 0012 474

• Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013

• UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119

LA CARITAS PARROCCHIALE HA CONTRIBUITO CON UN BONIFICO € 1500.

DISTRIBUZIONE ABBIGLIAMENTO E COPERTE

In questi mesi, anche a causa della chiusura del centro vestiario, riceviamo molti indumenti e coperte.

Insieme ad alcuni ragazzi abbiamo pensato di distribuirli alle famiglie del quartiere.

Francesca, Giorgia, Francesco e Paul hanno selezionato, suddiviso e sistemato i vestiti e in occasione dell’ultima distribuzione viveri (8 gennaio 2021) si sono occupati di proporli alle famiglie.

DISTRIBUZIONE GIOCHI PER I BAMBINI DELLE FAMIGLIE INDIGENTI DEL QUARTIERE

In occasione della distribuzione viveri precedente alle festività natalizie, grazie alla generosità di alcune persone che hanno deciso di donare alla Caritas parrocchiale dei giochi (alcuni nuovi, altri usati ma in ottimo stato), siamo riusciti a rendere contenti i bambini delle famiglie indigenti del quartiere.

PROGETTO FAMIGLIA AIUTA FAMIGLIA (FAF)

Per poter avere una maggiore disponibilità di fondi ,a giugno del 2011 abbiamo proposto questa iniziativa. L’adesione a questa proposta comporta una partecipazione minima di 5 euro al mese. Punto di forza di questo progetto è il tentativo di coinvolgere il maggior numero di famiglie del quartiere, certi che il poco fatto da molti superi il molto fatto da pochi.

Siamo fiduciosi che   ciascun uomo di buona volontà  può far diventare   questo  momento   particolarmente   difficile  per molte famiglie un’occasione di riscoperta e testimonianza di valori evangelici, comunque fondamentali in ogni convivenza umana: la giustizia, la sobrietà, la condivisione.

Ringraziamo  coloro che sostengono questa iniziativa rendendo possibili delle iniziative a sostegno delle persone in difficoltà.

Per i versamenti rivolgersi all’ ufficio parrocchiale:

via B. Fenoglio, 47 – Cuneo  tel. 0171491827

Orari:

Lun 15 – 18

Mar – Ven 9 – 12 / 15 – 18 

Sab 9 – 12   

In alternativa:

versamento sul cc della        Caritas parrocchiale, IBAN:

IT 40Z0306909606100000012188

(causale Famiglia aiuta Famiglia )

AVVISO AGLI ANIMATORI DI ZONA

A tutti gli Animatori di zona

Con l’avvicinarsi del Santo Natale siamo gentilmente invitati a effettuare la distribuzione del Notiziario a tutte le famiglie del quartiere.

Ci incontreremo in un’aula della casa parrocchiale:

Venerdì 18 dicembre alle ore 17,30.

Chi non può partecipare nel momento proposto, è invitato a ritirare le relative copie presso l’ufficio parrocchiale entro sabato 19 dicembre.

“In questi giorni   in tante case vengono preparati l’albero e il presepe per la gioia dei bambini… e anche dei grandi! Sono segni di speranza, specialmente in questo tempo difficile. Facciamo in modo di non fermarci al segno, ma di andare al significato, cioè a Gesù, all’amore di Dio che Lui ci ha rivelato, andare alla bontà infinita che ha fatto risplendere sul mondo. Non c’è pandemia, non c’è crisi che possa spegnere questa luce. Lasciamola entrare nel nostro cuore, e tendiamo la mano a chi ha più bisogno. Così Dio nascerà nuovamente in noi e in mezzo a noi” (Papa Francesco).

Nell’attesa di incontrarci anticipiamo gli auguri di Buon Natale.

Don Gianni e Don Dario – Caritas parrocchia San Paolo

Cuneo, 15 dicembre 2020